ROMA, 10.03.2018 – GRAN LOGGIA NAZIONALE

Le Logge del Grande Oriente Italiano, anche quest’anno, hanno partecipato alla loro massima Assise che si è tenuta, come di consueto, a Roma, presso l’hotel Papillo, lo scorso 10 marzo c.a..
Per i massoni di Piazza del Gesù è stato il momento del bilancio, della programmazione, del confronto ma, anche, il giorno della commemorazione dei Fratelli che sono passati all’Oriente eterno.
Come da programma, si è proceduto all’elezione del Gran Primo Sorvegliante, nella persona del Fratello D. Marino, e del Gran Secondo Sorvegliante, nella persona del Fratello F. Tedesco, oltre alla nomina (con decreto motu proprio del Gran Maestro) del Gran Copritore Interno e di taluni Grandi Ufficiali.
A latere dei Lavori rituali il dibattito sul tema “Tolleranza nel terzo millennio” (titolo distintivo della Gran Loggia 2018) al quale hanno preso parte anche i Fratelli in grado di Apprendista e Compagno d’Arte e le Delegazioni delle Massonerie straniere.
L’evento ha avuto il suo epilogo con una piacevole e fraterna cena di gala.
Ad affiancare il Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro, Nicola Tucci, c’erano: il Gran Maestro Onorario R. Lollio, i Gran Maestri Aggiunti Taurino, Tancredi, Leone e Costanzo (quest’ultimo anche nelle vesti di Sovrano Gran Commendatore del R.S.A.A.), il Gran Oratore C. Stelitano, il Gran Segretario M. Caserta, il Gran Tesoriere F. Mancuso.

Gran Oratore Aggiunto A.V. 3:.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi